AUTORI PER ROMA – Edizione 2015 con Municipio IX e Comune di Roma …

Autori per Roma prosegue nel 2015 con gli appuntamenti che stanno trasferendo il “centro” della cultura romana negli spazi “periferici”, grazie ad iniziative e ospiti che raccontano la nuova capitale: meticcia, irriverente, artistica e creativa.
Dopo aver ospitato Massimo Wertmuller, Michele La Ginestra, Cristina Aubry, i poeti romaneschi e molti altri esponenti di punta della scena romana, il festival, ideato e diretto da Pierpaolo Palladino, prosegue al Centro Culturale Elsa Morante il 14 e 15 febbraio con due iniziative dedicate a Pier Paolo Pasolini, a 40 anni dalla tragica scomparsa, e una al cinema, con CineCorti per Roma con la direzione artistica di Pietro de Silva.
Pasolini, intellettuale dissidente che si è fatto narratore di una Roma periferica e al tempo stesso violenta e genuina, rivive per Autori per Roma il 14 febbraio in una serata interamente dedicata a lui.

Sabato 14 febbraio ore 20,30 va in scena “Cronaca di Una Vita Violenta” lettura scenica a cura di Roberta Mattei, accompagnata al pianoforte da Simone Morbidelli. Tratto da “Una vita violenta” di Pier Paolo Pasolini, lo spettacolo ripercorrerà i momenti più belli del romanzo, evidenziandone l’amore e la violenza, e restituendo al pubblico la poesia e la letteratura, la visione e il genio di uno dei più grandi autori italiani di sempre.
Alle ore 22.00 si prosegue con “Un intellettuale in Borgata – Io so…ma non ho le prove”, docufilm per la regia di Enzo De Camillis e la partecipazione in video di Leo Gullotta.

Domenica 15 febbraio il Festival Autori per Roma prosegue con i CineCorti per Roma. Si comincia alle 17,00 con la tavola rotonda dal titolo “Cinema per Roma, tra indipendente e forma breve”, coordinata da Pierluigi Manieri, a cui parteciperà la regista M. Deborah Farina e gli autori dei 6 cortometraggi che Pietro De Silva ha selezionato e che verranno proiettati a partire dalle 18,00. Sei corti per raccontare la capitale attraverso lo sguardo di alcuni tra i registi più interessanti della scena: “Ce l’hai un minuto” di Alessandro Bardani, lo spaccato di una Roma multietnica sul filo dell’ironia, “Noi e gli altri” di Max Nardari con la partecipazione speciale di Fioretta Mari e Denny Mendez, l’esilarante “A questo punto” di Antonio Losito, il tarantiniano “L’Ultimo Scatto” di Serena Del Prete, “La Marchetta” di Francesco D’Ignazio e “I romantici” di Gianni Costantino.

Con Giorgio Tirabassi e il suo concerto spettacolo – domenica 30 marzo – “Come te posso amà” domenica 29 marzo al Centro Culturale Elsa Morante chiude la terza edizione del Festival Autori per Roma, diretto da Pierpaolo Palladino e realizzato con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato Cultura e Turismo – Dipartimento Cultura – Servizio Spettacoli ed Eventi, in collaborazione con il Municipio Roma IX e con il contributo della Regione Lazio.
Con “Come te posso amà”, il Festival Autori per Roma chiude il suo racconto della capitale con un viaggio nella musica romanesca, in compagnia delle parole dell’attore romano e di un gruppo di musicisti che faranno rivivivere la tradizione capitolina in chiave jazz, blues, afro, latina, balcanica e manouche.

Ufficio Stampa: Marta Volterra marta.volterra@gmail.com
Organizzazione: Antonella Lepore antonella.lepore@gmail.com