SINNO’ ME MORO – Miglior Cortometraggio 2016

PREMIO ASFF 2016 – PUNTI DI VISTA – MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ITALIANO


SINNO’ ME MORO di Pierpaolo Palladino

Tre ragazzi affetti da ritardo mentale lieve lavorano da anni in una compagnia teatrale come attori non professionisti. Il regista scrive su di loro la sceneggiatura di un cortometraggio con la quale vince un piccolo finanziamento e cerca disperatamente il resto dei soldi per produrre il film. Comincia a provare le scene con gli agli attori e con il resto della troupe, ma le difficoltà hanno il sopravvento nonostante la passione e l’entusiasmo collettivo. Basato su storia e personaggi veri.

Le Motivazioni della giuria:
Per la freschezza con cui si racconta il lavoro, la fatica e l’armonia nella costruzione di uno spettacolo, ravvivando la tradizione del cinema nel cinema e giocando su differenti piani del racconto; per la passione con cui descrive i personaggi raccontando la grande comunità creatasi intorno al loro progetto; per la capacità anche ironica di descrivere l’arte come mezzo per creare integrazione sociale e superare le difficoltà e le barriere, la giuria dell’AS Festival premia come miglior cortometraggio Sinnò me moro di Pierpaolo Palladino.

 

UNA PRODUZIONE RACCONTI TEATRALI

Con il patrocinio della Asl di Viterbo

Regia di Pierpaolo Palladino
Scritto da Pierpaolo Palladino, Federico Greco, Alessia Sambrini

direttore fotografia Andrea José Di Pasquale
montaggio Federico Greco
scene Sandro Scarmiglia
musiche originali di Pino Cangialosi
aiuto regia Alessia Sambrini

Con Alessio Giustini, Federico Greco, Silvano Carpinelli
e con
Pierpaolo Palladino, Massimo Wertmuller, Bruno Maccallini, Angelo Maggi, Sante Paolacci, Paolo Ricci, Federica Sabatini, Ivan Santinelli, Ismaila Mbaye, Andrea Murchio, Riccardo Graziosi, Sandro Scarmiglia, Alessia Sambrini, Federico Greco, Gabriele Perilli, Andrea José Di Pasquale.